Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Home » News

News


L'INNOVATIVO INCHIOSTRO SUNTEX ENCORE PDE DI SUNCHEMICAL

L'INNOVATIVO INCHIOSTRO SUNTEX ENCORE PDE DI SUNCHEMICAL - Flexo Digital & Packaging 2000

La sua gamma completa di inchiostri per la stampa serigrafica, industriale e inkjet, nonché per l’elettronica stampata.

Con lo slogan “Brighter Ideas”, Sun Chemical ha presentato la sua gamma completa di inchiostri di altissimo livello e di piattaforme innovative per la formulazione chimica degli inchiostri destinate alla stampa serigrafica, industriale e inkjet e per l’elettronica stampata a FESPA 2017.

Fra tutti il lancio internazionale di FasciaCoat, la nuova vernice per rivestimenti rigidi di Sun Chemical destinata alla fascia del cruscotto e un’aggiunta alla gamma di prodotti SunHytek destinati ad applicazioni high-tech, per pannelli di apparecchi e veicoli automobilistici. Acquosa, modellabile e senza VOC, Fascia Coat è una vernice rigida che, asciugandosi, forma una finitura opaca, riducendo al minimo il riflesso, oltre ad avere la capacità di “autoriparare” i graffi creatisi durante il processo di produzione.

Sun Chemical, uno dei maggiori produttori mondiali di inchiostri per serigrafia e fornitore polivalente per tutte le esigenze in materia di inchiostro, fornirà una dimostrazione delle sue capacità e del suo know-how nelle quattro zone dello stand: tessuti digitali, grafica, industriale, partnership e tecnologia.

Tessuti digitali
Sun Chemical mostrerà la sua gamma di quattro inchiostri inkjet per tessuti SunTex, ottimizzati per le testine di stampa Epson. Grazie a un consumo di inchiostro migliorato rispetto ai principali prodotti della concorrenza, gli inchiostri SunTex sono formulati ad hoc per consentire un’elevata velocità di stampa e lunghe tirature.

Questa gamma di prodotti comprende anche SunTex Sonata DTE, una serie di inchiostri a sublimazione della tinta per la stampa a trasferimento destinati agli indumenti sportivi in poliestere. Questo inchiostro ha conseguito l’Oeko-Tex EcoPass, che consente agli stampatori di ottenere la certificazione per gli indumenti stampati Oeko-Tex 100. Fa inoltre parte di questa gamma SunTex Sonata DDE, un inchiostro a sublimazione di tinta sviluppato per soddisfare i principali requisiti della stampa diretta su tessuti di poliestere, in grado di assicurare eccellenti  proprietà di trapasso dell'inchiostro per la stampa fronte/retro di prodotti come bandiere e striscioni. SunTex Sonata DDE offre inoltre eccellenti velocità di lavaggio e tenuta, fondamentali per applicazioni di tessuti stampati per esterni a pigmento SunTex Encore PDE. Encore PDE è il risultato di numerosi anni di ricerca e sviluppo ed è formulato per offrire colori più vibranti, mantenendo nel contempo un’eccellente resistenza ai lavaggi e allo sfregamento a umido. Encore PDE può essere stampato direttamente su tessuti sia naturali che sintetici come cotone, viscosa, seta e policotone, ampiamente utilizzati per la decorazione d’interni e l’arredamento.

Completa la gamma SunTex Concerto RDE, una serie di inchiostri a coloranti reattivi che offrono colori estremamente vibranti quando stampati direttamente su tessuti come la seta e il cotone, mantenendo al contempo la morbidezza al tatto, requisito fondamentale per i capi di abbigliamento.

Nel proprio stand Sun Chemical effettuerà simulazioni di stampa per dimostrare le eccellenti prestazioni degli inchiostri Sonata DTE. Ci sarà inoltre una dimostrazione del recentissimo sistema a “tasche” d’inchiostro ECOPROISU, sviluppato per consentire tirature prolungate e assicurare una maggiore economicità.

Grafica
Durante la manifestazione, al fine di continuare a supportare il mercato della grafica per la stampa serigrafica, alcuni esperti di Sun Chemical saranno a disposizione dei visitatori per parlare della gamma di inchiostri SunPromo destinati all’ampio ventaglio di applicazioni serigrafiche.

In mostra la gamma di inchiostri inkjet alternativi a base di solventi Streamline, progettati per le stampanti per formati wide e superwide. Per il mercato dei formati wide, Streamline ESL 3, una serie di inchiostri compatibili e dotati di corrispondenza cromatica perfetta all’ultima serie di inchiostri Roland Eco Sol Max 3.
Streamline ESL 3 è il prodotto più recente formulato dalla piattaforma per la chimica degli inchiostri HPQ-LO (High Print Quality - Low Odour) di grande successo di Sun Chemical, la prima piattaforma per inchiostri eco-solventi alternativi ad avere conseguito la certificazione Greenguard & Greenguard Gold per le emissioni in interni. Le gamme di inchiostri Streamline ESL (Roland), Ultima (Mimaki), MUTLO (Mutoh) e SGX (Epson) hanno conseguito la certificazione Greenguard Gold completa. 

Sun Chemical continua a dimostrare il proprio impegno nei confronti del mercato inkjet a base di solventi SWF (Super Wide Format) apportando ulteriori miglioramenti volti a ridurre i costi per il consumo di inchiostro dei clienti. Un’altra caratteristica è la performance migliorata a temperature più basse, che si traduce in un risparmio di costi energetici e in una riduzione delle esalazioni di solventi per gli operatori.  L’overspray di inchiostro è stato a sua volta sensibilmente ridotto per eliminare la necessità di effettuare operazioni di pulizia tra i diversi lavori di stampa, in modo che il cliente abbia più tempo di stampa produttivo a disposizione ogni giorno.

Per gli stampatori di grafica in grandi formati che producono cartelloni soggetti a frequenti sostituzioni, Streamline offre la possibilità di utilizzare gli inchiostri a base di solventi per SWF Streamline Rapide magenta e giallo. Questi inchiostri sono ideali per la stampa espositiva, come i manifesti dei film nelle sale cinematografiche, soggetti a sostituzione nel giro di un anno.

La serie Streamline Rapide è disponibile per la maggior parte delle gamme Streamline per formati SWF (Super Wide Format) e offre alternative economicamente convenienti per ambienti che richiedono prestazioni di fascia alta ma che non necessitano di una durata prolungata in esterni.


Industriale
In mostra  ci sarà la gamma di prodotti industriali di Sun Chemical come:
SunHytek – soluzioni di inchiostri resistenti al calore e all’umidità (ivi inclusa Fascia Coat, la nuova vernice per rivestimenti rigidi di Sun Chemical destinata alle fasce per cruscotto) utilizzabili per applicazioni di high tech, pannelli di apparecchi e veicoli automobilistici che richiedono un forte impatto visivo e una durabilità a lungo termine.
SunCarte® – inchiostri per serigrafia e offset con colori uniformi e alto grado di adesione, adesivi e vernici per card con laminatura in plastica.
SunPoly® – inchiostri serigrafici formulati per la serigrafia ad alta velocità su un’ampia gamma di substrati di contenitori

Partnership e tecnologia
In quest’area, SunJet, la divisione inkjet internazionale di Sun Chemical, metterà in luce le potenzialità dei progetti sviluppati in collaborazione con diversi partner OEM, integratori di sistemi e produttori di testine di stampa mediante la presentazione delle più recenti formulazioni chimiche e tecnologie innovative per inchiostri adatti ad un’ampia gamma di segmenti di mercato quali: grafica, decorazione, tessile, industriale e packaging.
SunJet presenterà Aquacure™, il suo inchiostro inkjet acquoso funzionale di nuova generazione. La composizione chimica innovativa di questo inchiostro, che unisce il meglio della tecnologia a base d’acqua e di essiccazione UV, offre vantaggi rilevanti per l’ottimizzazione di prestazioni e produzione, nonché una piattaforma di sviluppo completamente nuova sulla cui base nuovi inchiostri possono essere introdotti per soddisfare le esigenze future del settore grafico Wide Format in continua espansione. Inoltre, grazie alla sua particolare composizione per oltre l'80% a base d’acqua e alle sue proprietà a basso odore, Aquacure presenta rischi ridotti per salute, sicurezza e ambiente, riducendo in modo significativo le informazioni di pericolo riportate in etichetta, rispetto ai prodotti attuali a base di solventi e ad essiccazione UV.

In mostra ci sarà anche la gamma SunTronic® di materiali avanzati per applicazioni di elettronica stampata, fra cui soluzioni di packaging intelligente, come le antenne stampate, che aggiungono funzionalità alla confezione, alle etichette o ai materiali accessori del punto vendita consentendo l’interazione con un telefono tramite NFC o RFID.  Inoltre, Sun Chemical effettuerà anche dimostrazioni della sua soluzione di packaging intelligente Touchcode, una serie di conduttori stampati incorporati in card, etichette e imballaggi in grado di interagire con dispositivi dotati di touchscreen, smartphone e tablet. Economicamente più conveniente rispetto all’NFC o RFID e invisibile, a differenza dei codici a barre o QR, questa tecnologia assicura efficacemente l’autenticità del brand nonché la riconoscibilità del marchio e promozioni più efficienti.

Un ulteriore elemento di richiamo sarà costituito dall’inchiostro nanosilver di Sun Chemical, progettato per l’uso con sistemi inkjet e a getto di aerosol leader di settore nell’ambito dell’elettronica stampata. Gli inchiostri nanosilver di Sun Chemical garantiscono le migliori proprietà di sinterizzazione a basse temperature del settore e la particolare formulazione chimica offre una lunga durata dopo l’apertura, prestazioni di getto di livello superiore e compatibilità con la maggior parte delle testine di stampa commerciali e industriali. Grazie agli inchiostri nano silver di Sun Chemical, è ora possibile lavorare con un solo nanosilver dal prototipo alla produzione.

SunJet presenterà inoltre SEPAREL®, la tecnologia a membrane di fibre cave brevettata da DIC per la degassificazione (la rimozione dei gas dissolti) dell’inchiostro inkjet, il cui risultato è una stampa costantemente uniforme, una riduzione dello spreco di inchiostri e substrati, tempi di pulizia della stampante più brevi e riduzione dei relativi costi. A differenza delle membrane a microfiltrazione tradizionali, le membrane a fibre cave SEPAREL® riducono sensibilmente l’evaporazione dell’inchiostro inkjet durante la degassificazione e sono in grado di degassificare l’inchiostro inkjet a qualsiasi livello di ppm (parti per miliardo).

Il team SunJet sarà disponibile durante l’intera durata della fiera per incontrare partner nuovi ed esistenti ed esplorare insieme progetti di collaborazione che consentiranno di continuare ad ampliare gli orizzonti della stampa a getto di inchiostro digitale.

www.sunchemical.com/fespa

L'HOTEL WESTIN PALACE, HA OSPITATO IL CONVEGNO "IL PIANO INDUSTRIALE 4.0"

L'HOTEL WESTIN PALACE, HA OSPITATO IL CONVEGNO "IL PIANO INDUSTRIALE 4.0" - Flexo Digital & Packaging 2000

Dalle ultime novità al nuovo progetto della Federazione”, condotto e moderato dalla giornalista Luisella Costamagna.

 Industria 4.0: la via italiana parte dalle filiere industriali

 

L’incontro organizzato dalla Filiera della Carta e della Grafica per fare il punto sul Piano nazionale.

Annunciato il varo di un Comitato scientifico che studierà scenari, informerà e assisterà le imprese

Per l’industria del futuro il percorso sulla strada dell’interconnessione è irreversibile. Il Piano Nazionale Industria 4.0, con gli sgravi fiscali in esso previsti per le imprese che investono in processi produttivi fondati sulla rete e sulla condivisione dei dati, rappresenta un’azione di rottura, propedeutica non semplicemente all’acquisto di nuove attrezzature, ma finalizzata al salto competitivo e gestionale delle aziende. 

Il tema è stato affrontato dagli industriali della Federazione della Carta e della Grafica, riuniti il 30 maggio a Milano.

             Insieme, i costruttori di macchine di ACIMGA, gli stampatori e converter di ASSOGRAFICI, i produttori di carta cartone e paste per carta di ASSOCARTA sono uniti nella Federazione che è già, ragionando in termini di filiera industriale, in piena sintonia con lo spirito del nuovo paradigma industriale, come ha evidenziato il presidente Pietro Lironi. Occorre adesso uno sforzo di consapevolezza, di coraggio e di visione: un Comitato scientifico in seno alla Federazione studierà in tempi brevi le modalità tecniche e gli scenari per favorire l’attuazione del Piano 4.0 da parte degli associati, ha annunciato Lironi, che ha lanciato un messaggio preciso: “Dobbiamo crederci e rischiare, gettando lo sguardo oltre i tempi fissati delle incentivazioni e investendo con particolare attenzione nelle competenze e nelle risorse umane, patrimonio prezioso che non possiamo più permetterci di lasciar andare via dall’Italia, trascinando con sé energie progettuali e creatività”.

L’esperto di UCIMU Enrico Annacondia (l’Associazione dei costruttori di macchine utensili, che ha preso parte al lavoro tecnico di elaborazione del Piano Industria 4.0)  ha evidenziato alcuni punti caratteristici del programma di agevolazioni, grazie al quale il Governo punta a imprimere una forte spinta all’innovazione del nostro sistema produttivo, attraverso la connessione a Internet, la condivisione di grandi quantità di dati, per dar luogo a produzioni su misura del singolo cliente realizzate grazie a macchine connesse fra loro e dotate di intelligenza autonoma. “Non è necessario essere big company - ha avvertito Annacondia -: l’iperammortamento (che per le produzioni conformi ai criteri 4.0 arriva al 250% dell’investimento) va sfruttato anche e soprattutto dalle PMI, puntando a efficienza, qualità e internazionalizzazione”. Lo strumento legislativo, è stato precisato, fornisce i mattoni necessari a realizzare l’architettura 4.0, ma non il modo per combinarli.

Il docente di Gestione della Tecnologia e dell’Innovazione dell’Università Bocconi, Enzo Baglieri (che sarà nel Comitato scientifico della Federazione al fianco di Enrico Barboglio, di Stratego Group, ha segnato le coordinate del percorso che gli industriali italiani devono affrontare, innanzitutto di carattere culturale: “La sfida tecnologica, a differenza del passato, non si vince solo con l’investimento nell’asset, ma con la comprensione delle sue potenzialità - ha detto Baglieri - La via italiana, in base alle caratteristiche morfologiche e culturali delle nostre imprese, passa attraverso le filiere industriali, che saranno lo snodo per consentire ai vari attori del sistema di interagire per rispondere alle esigenze dettate dal nuovo paradigma 4.0: interoperabilità, virtualizzazione, decentralizzazione, capacità di risposta in tempo reale, modularizzazione e orientamento al servizio”. Sono concetti complicati solo in apparenza, perché già in buona parte costituiscono patrimonio delle PMI italiane, vincenti proprio per la loro abilità e flessibilità, un po’ meno per la capacità di fare sistema. Ed è questa la vera sfida a cui chiama Industria 4.0, che richiederà assetti organizzativi meno rigidi, nuove figure professionali accanto alla riconversione di quelle esistenti e la capacità di gestire la transizione senza perdere la flessibilità tipica delle nostre imprese. Sfida rispetto alla quale la Filiera della Carta e della Grafica presenta carte in regola e determinazione adeguata per giocare un ruolo da protagonista.

www.federazionecartagrafica.it

 

 

FINAT European Label Forum informa il settore delle etichette

FINAT European Label Forum informa il settore delle etichette - Flexo Digital & Packaging 2000

Paesi Bassi –  marzo 2017 – “In ogni settore sono pochissime le occasioni in cui i leader di tutte le discipline coinvolte possono riunirsi” spiega Jules Lejeune, amministratore delegato dell'associazione internazionale del settore delle etichette FINAT. "Il nostro FINAT European Label Forum è certamente un'occasione di questo tipo, con uno scambio di informazioni per il presente e il futuro che tiene conto sia della situazione globale sia degli argomenti specifici del settore, affrontando tutti i vari aspetti dell'industria degli imballaggi."

Un’ampia gamma di partecipanti

Noto anche con il nome di ELF, l’European Label Forum è un appuntamento annuale che quest'anno si terrà a Berlino, dal 7 al 9 giugno. Riunirà molti partecipanti appartenenti a vari anelli della filiera, dai fornitori di materie prime agli utenti finali. Le finalità: trattare argomenti attuali e strategici per il settore e avvalersi degli interventi dei relatori, che condivideranno informazioni approfondite relative a vari mercati.

Riflettori puntati sul futuro del settore delle etichette

Una lunga sessione di interventi riguarderà la "quarta rivoluzione industriale" e ne illustrerà l'impatto sul settore delle etichette, e successivamente tutti i relatori interverranno insieme: Andy Hobsbawm, co-fondatore della piattaforma intelligente IoT EVRYTHNG (UK/US); Stephen Lechel, partner di Porsche Consulting (DE); e Jan Denys (BE), esperto del mercato del lavoro di Randstad. I membri del comitato ELF di FINAT Niklas Olsson (SE) e Marc Büttgenbach (DE) li intervisteranno, per scoprire qual è la loro visione del futuro del settore delle etichette in base alle loro conoscenze.

Dibattito FINAT sul business

Approfondimenti altrettanto preziosi il giorno successivo con il dibattito FINAT dedicato al business, con la partecipazione di tre leader del settore delle etichette a livello internazionale: Geoff Martin, presidente di CCL Label (CN); Adrian Tippenhauer (DE) di All4Labels, risultato di una recente fusione internazionale fra trasformatori di etichette; e Dan Muenzer (US), vicepresidente marketing della divisione etichette di Constantia Flexibles. Interagiranno con il pubblico affrontando gli scenari del settore delle etichette per il 2020-2025. A moderare il dibattito, Paul de Ruijter (NL) di De Ruijter Strategy, e Chris Ellison (UK), nuovo presidente FINAT e proprietario/CEO di OPM Labels & Packaging. L'interessante tema del dibattito sarà anche al centro del workshop che De Ruijter Strategy terrà il giorno prima nel pomeriggio.

Programma di eventi completo

Grandi innovazioni, sfide e opportunità per il settore delle etichette saranno al centro delle presentazioni. I partecipanti a FINAT ELF potranno inoltre stringere nuovi rapporti grazie all'esposizione di fornitori, un ricco programma di interazioni e l’assegnazione annuale dei prestigiosi premi FINAT Label Competition and Recycling Awards.

Per ulteriori dettagli, consultare il programma completo: http://www.europeanlabelforum.com/programme/

FINAT, fondata a Parigi nel 1958 e con sede centrale a L’Aia (Paesi Bassi), è l’associazione mondiale dei produttori di etichette autoadesive e dei prodotti e servizi correlati. Con oltre 550 membri in più di 50 paesi in tutto il mondo, FINAT può offrire molto ai trasformatori di etichette e a tutti i fornitori del settore dell’etichettatura in termini di scambio di informazioni e di opportunità di networking a livello internazionale.
www.finat.com

 

 

Pixartprinting inaugura Catalyst

Pixartprinting inaugura Catalyst - Flexo Digital & Packaging 2000


NUOVI STANDARD PER LA PRODUZIONE DI PACKAGING ON-DEMAND
Le prestazioni di Catalyst by Pixartprinting ridefiniscono gli standard della produzione di packaging on-demand. Eletta Pilot Plant Cimpress, la linea attiva presso lo stabilimento di Quarto d’Altino (VE) integra tecnologie di ultima generazione, organizzate secondo i canoni di efficienza del lean manufacturing

“Le strategie di ampliamento di gamma passano necessariamente attraverso l’implementazione di nuovi sistemi di stampa e finishing, se non addirittura dall’ingegnerizzazione di intere linee di produzione progettate ad hoc, come è avvenuto per Catalyst. – spiega Alessio Piazzetta, Plant Manager Pixartprinting – Per mettere a punto la linea dedicata al packaging, il nostro Research & Innovation ha lavorato in sinergia con il reparto Research & Development e con la produzione per selezionare i macchinari che rispondessero a elevati standard di eccellenza tecnologica, in un’ottica di industrializzazione, automatizzazione dei processi e integrazione del flusso produttivo all’interno della piattaforma di gestione proprietaria. Il tutto accompagnati da Cimpress, global company di cui siamo parte e con cui condividiamo know how tecnico e strategico”.
Un’architettura tecnologica senza precedenti
Progettata per ottimizzare la produzione, Catalyst consente di offrire tirature minime realizzabili con standard industriali. Cuore tecnologico dell’intera linea è il sistema digitale HP Indigo 30000, con unità di priming integrata in grado di stampare in quadricromia cartoncini fino a 450 g/m2. La verniciatrice in-line Harris & Bruno ExelCoat ZR30 rende efficiente la fase di applicazione di vernici UV, per soddisfare le diverse esigenze di finitura protettiva degli imballaggi. La nobilitazione digitale firmata Scodix, grazie a un workflow dedicato, permette di realizzare a costi competitivi e con il just-in-time con cui prima veniva prodotto un pack standard, astucci con effetti tattili e grafiche eye catching utilizzando vernici a rilievo e selettiva. Bograma BSR 550 Servo Rotary è la fustellatrice rotativa scelta per garantire alte velocità e mantenere la qualità del taglio e della cordonatura in piano. I packaging possono essere ulteriormente impreziositi dalle lamine oro e argento attraverso il modulo per il cold foiling integrato. Completa la linea, la piega incolla Kama Flexfold 52i selezionata per assicurare massima automatizzazione. Riducendo al minimo l’intervento dell’operatore, può essere settata in meno di 5 minuti per dare forma a qualsiasi esemplare del ricco catalogo di packaging by Pixartprinting. Per una maggiore protezione della stampa è possibile richiedere la plastificazione duratura e resistente realizzata con il sistema Tecnomac Evolution 3.

PACKAGING IN PICCOLE TIRATURE
La linea di astucci personalizzabili by Pixartprinting oggi è disponibile in piccole tirature per campionature, edizioni limitate e per la confezione di prodotti a tema. Con più di 300 combinazioni di formato, dimensioni e opzioni di personalizzazione, creare un packaging su misura non è mai stato così facile. Prodotti con cartoncino SBS da 360 g/m2, sono ordinabili in un minimo di 25 copie con consegna anche in 48 ore.
Le novità introdotte in gamma:
Astucci standard. Disponibili in vari formati con o senza finestra; cordonati, fustellati, sono consegnati stesi e facili da assemblare.
Astucci con fondo a scatto. Offerti con l’opzione della finestra e il fondo resistente al peso per offrire massima versatilità di utilizzo.
Astucci ovali. Originali nel design, sono cordonati, fustellati e incollati. Si assemblano con facilità.

Completano l’offerta cofanetti, bauletti, astucci guaina, astucci appendibili.

PACKAGING FOOD CONTACT
La nuova offerta di packaging alimentare comprende novità per infinite combinazioni pensate per proteggere e comunicare prodotti del settore food. L’intera linea è stampata in quadricromia con inchiostri a uso alimentare. Le confezioni food contact sono realizzate in cartoncino Delipac®, con rivestimento interno resistente all’olio e al grasso, riciclabile, compostabile e biodegradabile.
La gamma comprende:
Vassoi. Disponibili in diversi formati, sono incollati su quattro lati e consegnati tesi. Pratici e facili da montare.
Secchielli. Originali nel design, sono offerti in 4 diversi formati per soddisfare tutte le esigenze di preparazioni da asporto e di consumo di food on the go.
Cofanetti alimentari. La lunch box diventa personalizzabile con grafiche ad hoc e messaggi originali, senza rinunciare alle prestazioni richieste a questi contenitori: sono infatti congelabili e riscaldabili al microonde.
Bauletti con chiusura a fiocco o maniglia. Eleganti e accattivanti, comunicano e proteggono il contenuto agevolandone il trasporto.
Astucci per hot dog e sandwich. Dal design unico, grazie alle superfici curvate, la loro forma è costruita intorno al prodotto.
Completa l’offerta di soluzioni per il packaging alimentare, la carta per confezioni food contact.

NOBILITAZIONI
Rendere appealing packaging in limited edition con consegne in tempi record (anche in 48 ore), oggi è realtà.
È possibile nobilitare Astucci Standard, Ovali e con Fondo a Scatto con le seguenti lavorazioni:
- Vernice 3D. Ad alto spessore, valorizza alcune parti stampate della confezione conferendo un seducente effetto tattile.
- Oro/Argento. L’applicazione di lamine attraverso la tecnica del cold foil consente di impreziosire i packaging con l’elegante effetto dei metalli nobili a costi competitivi e in tempi rapidi.
- Vernice Selettiva. Esalta aree dello stampato mettendole in evidenza con l’applicazione di vernici lucide.

www.pixartprinting.it

Success at "K" 2016 for BFM

Success at "K"  2016 for BFM - Flexo Digital & Packaging 2000

 Successo al  "K" 2016 per BFM

L'ultima edizione della kermesse di Düsseldorf ha fatto registrare a Bfm ottimi risultati sia in termini di visitatori e contatti commerciali, sia per il successo riscosso dal nuovo prodotto presentato in questa occasione: la “Sirio”, una macchina a 6 colori STACK TYPE progettata per la stampa su diversi materiali plastici per imballaggio ma dimensionata anche per materiali cartacei.

La macchina può essere utilizzata in linea con estrusore o bobina -bobina. I gruppi stampa orizzontali sono dotati di racle a camera chiusa con possibilità di auto allineamento. Lo sviluppo stampa va da un minimo di 300 mm a un massimo di 1200 mm, ed è disponibile nelle seguenti larghezze: 800-1000-1200-1400-1600, con la possibilità di realizzare incorsature: 6+0 -5+1 – 4+2 – 3+3. La macchina realizzata è composta da svolgitore per bobine con caricamento bobina tramite bracci idraulici e con asse motorizzato ,gruppo stampa a 6 colori con asse controstampa motorizzato, macinazione elettrica e inchiostrazione pneumatica; il gruppo di asciugatura è composto sia da intercolor che da cappa di asciugamento con possibilità di riscaldamento elettrico o gas, calandra di tiro doppio passaggio con cilindri raffreddati, asse motorizzato ed infine avvolgitore per bobine con asse motorizzato e con scarico bobina tramite bracci idraulici.

 

Success at  “K"  2016  for  BFM

                        The latest edition of the Düsseldorf event recorded in Bfm excellent results both in terms of visitors and business contacts, both for the success of the new machine presented on this occasion: the "Sirius", a 6 colors STACK TYPE printer, designed for a wide range of plastic materials but suitable for some papers materials as well. The machine is available in line with the extruder, or “reel to reel”. The printing groups, placed horizontally, are provided with closed chamber “doctor blade”, with self-alignment option. The repeat length range is wide: min. 300 mm and max. 1200 mm; the possible printing width are 800-1000-1200-1400-1600 mm, and changing the web paths it is possible to print both sides: 6+0 - 5+1 – 4+2 – 3+3. The unwinding unit is provided with hydraulic loader for reels and motorized tension control; each printing group is provided with motorized printing cylinder (this is the core of the upgrade), electrical ink grinding and pneumatic inking supply; in the drying system there are both intercolors fans and drying tunnel – the energy source can be electrical or gas; the nip roll section has an independent motor and chilled rollers; and finally the winder is motorized and provided with hydraulic unloader for reels.

 

www.bfm.it