Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Flexo Digital & Packaging 2000

Home » News

News


FLATTY, lo smart case per polveri make-up

FLATTY, lo smart case per polveri make-up - Flexo Digital & Packaging 2000

 

 CONQUISTA GLI AWARD EUROPEI

È realizzato con le creative paper di Gruppo Cordenons il pluripremiato packaging firmato Mktg Industry

Milano, Luglio 2017 – Realizzato con le creative paper di Gruppo Cordenons, Flatty l’innovativo special case in cartoncino per polveri make-up by Mktg Industry continua ad affermare il proprio successo anche a livello internazionale. La versione limited edition, che ha debuttato in occasione di Cosmoprof/Cosmopack 2017, si è aggiudicata il primo posto nella categoria Packaging al premio Innovation Tree che si è tenuto durante la fiera MakeUp in Paris. Lo stesso case, ideato e prodotto dall’azienda cremasca, è in finale al Luxury Packaging Award di Londra ed è candidato per entrare nell’Innovation Wall di Luxe Pack 2017.

A catturare l’attenzione delle giurie dei più prestigiosi premi europei è la personalità di questo piccolo e smart pack: una delle caratteristiche distintive di Flatty è proprio il fatto che sia realizzato in carta e proposto come alternativa ai più diffusi analoghi case in plastica con il vantaggio di essere più sottile, leggero e proposto a un prezzo più competitivo. Allo stesso tempo riesce a coniugare la sua anima eco-friendly a un appeal decisamente elegante.

La scelta dei cartoncini con cui è realizzato contribuisce a rendere Flatty accattivante sia per la vista sia al tatto: la limited edition vincitrice è prodotta con due delle creative paper best in class di Gruppo Cordenons, So...Silk dall’elegante look e feel della seta e Stardream, dall’effetto perlescente in oro e in diverse altre colorazioni. Ma in virtù del suo design, il case si presta a essere prodotto anche con diverse altre carte creative della gamma: da quelle soft ai cartoncini naturali fino a quelle con patine speciali.

Compatto e ultra-sottile, Flatty è concepito per occupare il minor spazio possibile: ha uno spessore di soli 5 mm. Per questo può essere comodamente contenuto in una tasca, in una pochette da sera e in un beauty-case da viaggio per permettere di portare con sé la propria texture preferita oppure di utilizzarlo come contenitore per il refil. Estremamente versatile, Flatty è offerto con etichetta di chiusura standard o con l’opzione lift and reseal e può essere completamente customizzato in base alle esigenze del brand di cosmesi. Si possono scegliere forma, dimensioni, tipo di stampa e nobilitazione più adatte alle caratteristiche del prodotto che dovrà contenere. 

Gruppo Cordenons

Gruppo Cordenons è un’azienda italiana produttrice di fine & speciality papers che offre al mercato internazionale oltre 2.500 prodotti differenti per target e applicazione. L’azienda dedica da sempre importanti risorse alla ricerca e sviluppo di carte innovative e originali per dare immediata risposta alle richieste dei clienti e rimanere sempre al passo con i trend del momento, offrendo una qualità eccellente fatta di contenuti tecnologici e creatività. Accanto alle più avanzate tecnologie, l’azienda mantiene intatta la vocazione a creare prodotti di alta gamma con una raffinata cura del dettaglio. Attraverso una produzione sempre più flessibile, Gruppo Cordenons ha sviluppato un ampio portafoglio di carte sempre all’avanguardia che uniscono all’estetica il plus degli effetti tattili. L’ampia gamma a catalogo è arricchita dalla possibilità di richiedere forniture di carte personalizzate in base alle specifiche esigenze di colorazione, grammatura e rifinitura.www.gruppocordenons.com

 

Mktg Industry

Mktg Industry è un'azienda italiana che unisce creatività, design, progettazione, sviluppo prodotti, ricerca e produzione per realizzare, nel più breve tempo possibile, soluzioni di packaging e di Full Service a 360° per il mercato cosmetico e del make-up. Basando la propria strategia sull’ innovazione e sul continuo sviluppo di nuove proposte è in grado di offrire soluzioni “Chiavi in Mano”, dall’idea creativa al prodotto finito e consegnato direttamente a destinazione. Mktg Industry è associata al “Polo Tecnologico della Cosmesi”. www.mktgindustry.com 

A Labelexpo 2017, Durst espande la sua serie Tau 330

A Labelexpo 2017, Durst espande la sua serie Tau 330 - Flexo Digital & Packaging 2000

 

 

Con una nuova tecnologia di stampa a singolo passaggio UV a getto d'inchiostro

Bressanone, Italia - Luglio 2017 - Durst, produttore di tecnologie di produzione digitali avanzate, presenta il suo ultimo sviluppo, la nuova stampante Tau 330 RSC ad alta risoluzione digitale, ad alta velocità con 8 colori, in linea con la soluzione ibrida Xflex X6 di OMET. Così come il suo nuovo flusso di lavoro Web2Print a Labelexpo 2017 a Bruxelles, dal 25 al 28 settembre 2017 presso lo stand Durst 8B26 nella sala 8. 

La nuova Tau 330 RSC è una stampante di etichette e imballaggio flessibile a getto d'inchiostro UV a tecnologia avanzata, con larghezza di stampa di 330 mm e una velocità fino a 78 metri / min (245 ft / min) a 1200 x 1200 dpi di risoluzione di stampa. La stampa raggiunge una capacità produttiva di 1.485 m² all'ora e grazie alle sue 8 stazioni a colori (CMYK + W + OVG) con nuovi inchiostri pigmentati, offre una qualità di stampa eccezionale e flessibile, con una copertura della gamma di colori a pantone prossima al 98%. 

In linea con la richiesta del cliente di Durst "Configura il tuo futuro digitale", la nuova Tau 330 RSC è disponibile come versione stand-alone o può essere combinata con il taglio a laser digitale in linea LFS 330. A Labelexpo, la Tau 330 RSC sarà configurato come "stampante ibrida" con la serie di opzioni di finitura convenzionali Xflex di OMET, offrendo una flessibilità illimitata per una vasta gamma di applicazioni. Le sue opzioni di configurazione comprendono sbobinatura per rulli jumbo, pre-trattamento del materiale come corona in linea, il pulitore del web, pre-trattamento e finitura dopo stampa, come la verniciatura, la lamina a freddo, la laminazione, la fustellatura, il taglio e il riavvolgimento. 

Mostrerà inoltre la ammiraglia Tau 330 con inchiostro a bassa migrazione per imballaggi alimentari primari e farmaceutici e il modello “entry level” Tau 330E con inchiostri a getto UV pigmentati appositamente sviluppati. La stampante sarà dimostrata come una soluzione completa con l'EFS 330, un sistema di conversione e finitura altrettanto economico da SMAG.

Insieme alla serie Tau 330, Durst presenterà anche la sua nuova soluzione Web2Print per la progettazione online, l'anteprima e l'ordinazione di tutti i tipi di prodotti per l'imballaggio come etichette, cartoncino pieghevole e altro ancora. Sarà anche in mostra la propria suite di applicazioni di Workstation Label, un software modulare e preregolabile per l'inserimento di ordini, la pre-stampa, il RIP, la gestione dei colori, la gestione dei costi di inchiostro e la gestione dei dati di produzione. I visitatori avranno l'opportunità unica di vedere le dimostrazioni live complete di tutto il flusso di lavoro digitale di produzione dall’ordine online, all’elaborazione dati, alla stampa digitale e finitura.

Helmuth Munter, responsabile di segmento, Durst Label & Package Printing, ha dichiarato: "Siamo molto eccitati di poter dimostrare la nostra vasta gamma di soluzioni di stampa digitale e flusso di lavoro per i visitatori di Labelexpo, e siamo sicuri che soprattutto il nuovo Tau 330 RSC con la sua velocità e la qualità di stampa senza pari sarà il punto forte del nostro stand, che crea un elevato livello di interesse tra i convertitori di etichette che cercano una soluzione di stampa digitale a scala industriale ".

 

At Labelexpo 2017, Durst expands its Tau 330 series with new leading edge UV inkjet single pass printing technology.

Brixen, Italy Juli 2017 – Durst, manufacturer of advanced digital production technologies,  will be presenting its latest development, the new digital - high resolution - high speed - 8 color label press Tau 330 RSC inline with OMET’s Xflex X6 hybrid solution as well as its new Web2Print workflow at Labelexpo 2017 in Brussels, from 25–28 September 2017 at the Durst Booth 8B26 in Hall 8.
 
The new Tau 330 RSC is a UV inkjet label and package printing press featuring 330 mm (13 in.) print width combined with leading edge print speed of up to 78 linear meters/min (245 ft./min) at 1200 x 1200 dpi printing resolutions. The press achieves a production capacity of 1.485 m² per hour, and thanks to its 8 color stations (CMYK+W+OVG) with new designed high pigmented inks it delivers outstanding, flexo look-like print quality with close to 98% pantone color gamut coverage.
 
In line with Durst’s customer claim “Configure Your Digital Future”, the completely new Tau 330 RSC is available as stand-alone version or can be combined with in-line digital laser die cutting LFS 330. At Labelexpo, the Tau 330 RSC will be be configured as “hybrid press” with OMET’s Xflex series of conventional finishing options, providing unlimited material flexibility for a vast range of applications. Its configuration options include jumbo unwinder and material pre-treatment options like inline corona, web cleaner, priming as well as post press finishing options like varnishing, cold foil, lamination, die-cutting, slitting and rewinding.
 
Also showcased will be the flagship Tau 330 with Low Migration ink for primary food & pharma packaging as well as the economic entry model Tau 330E with its specially developed high pigmented UV inkjet inks. The press will be demonstrated as a complete solution with the EFS 330, an equally economic converting & finishing system from SMAG.
 
Together with the Tau 330 series, Durst will also introduce its new Web2Print solution for online design, preview and ordering of all kinds of packaging products like labels, folding carton, and more. Also on display will be Durst’s own Workflow-Label Application Suite, a modular, expandable prepress software for order entry, pre-press, RIP, color management, ink-costing and production data management. Visitors will have the unique opportunity to see full live demonstrations of the entire digital production workflow from online ordering, data processing, digital printing and finishing.
 
Helmuth Munter, Segment Manager, Durst Label & Package Printing, said: “We are very excited to demonstrate our broad range of digital printing and workflow solutions to Labelexpo visitors, and we are sure that expecially the new Tau 330 RSC with its unmatched printing speed and printing quality will be the highlight at our booth and create a high level of interest among label converters that are looking for an industrial scale digital press solution.”                                                                  
 www.durst-group.com 

 

BESTINFLEXO 2017, le novità.....

BESTINFLEXO 2017, le novità..... - Flexo Digital & Packaging 2000

 

Maggio 2017


E’ partita con alcune novità la campagna di promozione del premio alla qualità di stampa flessografica Bestinflexo 2017.
Alla sua terza edizione il premio alla qualità di stampa flessografica continua a puntare sulle novità per stimolare e coinvolgere in misura crescente la comunità flessografica italiana nell’ambito di questa iniziativa che ha lo scopo di valorizzare la qualità di stampa italiana e di rendere merito alle indubbie eccellenze del settore.
La Giuria che si occuperà della valutazione dei lavori inviati dagli stampatori sarà composta quest’anno da molte new entries: Adalberto Monti - Docente e Consulente Tecnico di Stampa, Massimiliano Corelli - Responsabile Ufficio Acquisti Imballi Orogel e Wim Buyle Vice Presidente FTA EUROPE affiancheranno Claudio Rimondi, Responsabile Packaging Prodotto a Marchio Coop, veterano di questa commissione che ha confermato la sua presenza per trasferire l’esperienza acquisita nelle prime due edizioni.
Un premio alle aziende di prepress: alla serata di premiazione verrà consegnato un attestato di riconoscimento anche all’azienda di prepress che avrà contribuito alla vincita del lavoro (1° premio) per ciascuna delle categorie previste dal bando.
Un premio ai buyer: nella categoria Best in Show, oltre al prepress sarà premiato anche il buyer.
Best Student in Flexo: grazie alla partnership con Enipg, Ente Nazionale per l’Istruzione Professionale Grafica (ente patrocinante sin dalla prima edizione) verrà premiato uno studente che si sia distinto in attività legate alla stampa flessografica. La a scelta tra le candidature prevenute dalle scuole sarà affidata alla Commissione Education di ATIF coordinata dal Consigliere Marco Gambardella (Bioplast).
Un riconoscimento alla carriera: Last but not least da quest’anno sarà assegnato un premio alla carriera. “Ci è sembrato giusto pensare ad un riconoscimento particolare da attribuire a coloro che nel tempo si sono adoperati per far crescere questo settore, per promuovere la tecnologia flexo e diffondere la conoscenza”, afferma Sante Conselvan, Presidente di ATIF. “Attori importanti nel nostro settore ce ne sono tanti ci sarà solo l’imbarazzo della scelta”.
FUJIFILM, I&C, KODAK, LOHMANN, ROSSINI, SIMONAZZI e UTECO sono le aziende che ad oggi hanno confermato il supporto al Bestinflexo. Il premio Best Student in Flexo sarà sostenuto da BIOPLAST.
Il bando Bestinflexo è disponibile sul sito www.atif.it 
Per ulteriori informazioni ATIF – info@atif.it –

Etiadesiv, standard rigorosi e massima versatilità con il CtP Lüscher

Etiadesiv, standard rigorosi e massima versatilità con il CtP Lüscher - Flexo Digital & Packaging 2000

Etiadesiv, standard rigorosi e massima versatilità con il CtP Lüscher

Una storia in continua evoluzione quella di Etiadesiv, un fatturato sempre in crescita e un aggiornamento costante delle linee produttive, il più recente in ordine di tempo l’inserimento in produzione del CtP Lüscher MDX 220 Flex, per rispondere in maniera versatile e con standard elevati alle esigenze produttivi.

Dal 1974 a Genova Etiadesiv affianca come partner i propri clienti realizzando etichette, sleeve, coupon e booklet che vestono al meglio i loro prodotti. Il core business, infatti, spazia da etichette farmaceutiche multi-pagina ad etichette per il vino ad elevato valore aggiunto fino alle più classiche etichette industriali. I settori principali di riferimento sono quello enologico, farmaceutico e cosmetico, dove l’azienda realizza il 70% della produzione. La clientela è composta al 95% di industrie mentre diverse lavorazioni vengono prodotte per conto terzi.

Nel 2007 il management compie un passo decisivo per la crescita dell’azienda: il trasferimento del proprio sito produttivo ad Ovada (AL) e inizia la propria trasformazione da azienda artigiana a industria grafica. Non si tratta di cambiare soltanto sede e denominazione, è un cambiamento strategico di mentalità, con un approccio differente che coniuga la passione con le enormi competenze tecniche.

L’azienda è oggi una struttura dinamica, in continuo sviluppo e aggiornamento. La sua “Mission” è la realizzazione di un prodotto di qualità superiore sia in termini di accuratezza produttiva, sia in termini di efficienza funzionale sulle linee produttive dei propri clienti.

MULTIPROCESSO? YES, WE CAN!

Grazie ai continui investimenti sulle linee produttive, l’azienda vanta un parco macchine all’avanguardia che copre tutte le tecnologie disponibili oggi per la stampa delle etichette autoadesive e dell’imballaggio flessibile. Il parco macchine è, infatti, costituito da diverse tecnologie di stampa: offset a tecnica mista (ibrida) per applicazioni ad alto valore aggiunto, rotativa tipografica/flexo per etichette industriali e alimentari, offset digitale (HP INDIGO) per basse tirature e applicazioni di dato variabile sia nel testo che nelle immagini e serigrafia. In ambito finitura, converting per il digitale con sistemi di verniciatura, plastificazione, laminazione a caldo e a freddo e fustellatura.

La nostra produzione è attrezzata per poter stampare etichette di altissima qualità grazie alla tecnologia offset, a cui è possibile abbinare dettagli di grande pregio come lamine a caldo, embossing e serigrafia. – spiega Giuseppe Sabia, direttore commerciale dell’azienda - In alternativa alla stampa offset tradizionale, per la gestione delle piccole e medie quantità, disponiamo del digitale offset (HP Indigo) che permette di essere estremamente rapidi e versatili in caso di molte referenze in piccole/medie tirature. In abbinamento a questo, proponiamo le stesse nobilitazioni della stampa offset tradizionale: lamine a caldo, embossing e serigrafia”.

La stampa flessografica è per lo più utilizzata nella stampa di etichette su materiali lisci e film plastici. La stampa serigrafica è utilizzata in particolare in settori quali il cosmetico e il farmaceutico.

La linea per le etichette multistrato installate è una delle poche presenti sul mercato italiano. Si distingue per possibilità di soluzioni applicative che vanno dal più “semplice” coupon, all’inserimento di veri e propri libretti, fino alla possibilità di applicare a registro ologrammi o, addirittura, altre etichette anche di materiali diversi. La linea è equipaggiata anche con una testa di spalmatura di colla a caldo hot-melt per la adesivizzazione del materiale o per l’incollaggio degli inserti. Tutte le etichette prodotte possono essere impreziosite con finiture di pregio, come il Braille, l’Oro a Caldo e a Freddo, il foil 3D, vernici con riserva e sovrastampabili, plastificazioni ecc.

TUTTO IN UNO CON LÜSCHER MDX FLEX!

Sempre in ottica di rinnovamento tecnologico e una produzione flessibile e all’avanguardia, Etiadesiv ha deciso di installare un anno fa il sistema CtP Lüscher MDX Flex IR 830 HP all in One.

Nel 2007 quando ci siamo trasferiti a Ovada da Genova, -spiega Giuseppe Sabia - avevamo già la necessità di essere indipendenti dal punto di vista dei processi e delle tempistiche. Volevamo passare dalla produzione di pellicole a quella diretta delle lastre. Oggi a dieci anni di distanza abbiamo fatto la nostra scelta. Cercavamo un sistema versatile, che potesse rispondere a tutte le molteplici tecnologie di stampa che utilizziamo. Per i lavori di stampa passiamo dalla lastra offset al telaio serigrafico, quindi avevamo bisogno di un CtP in grado di incidere impianti differenti. Il sistema di Lüscher ha risposto a questa esigenza, è infatti l’unica macchina in grado di essere così flessibile. Per quanto riguarda la qualità e la risoluzione, siamo estremamente soddisfatti. Le etichette, in particolare per il farmaceutico, l’enologico e il cosmetico, richiedono tolleranze qualitative molto basse. Il sistema è altamente affidabile: è installato da meno di un anno, non abbiamo avuto nessun tipo di problema. I suoi punti di forza sono la versatilità, la semplicità d’uso, l'alta precisione e l'elevata qualità del supporto esposto.

La partnership con NTG Digital nelle fasi di vendita, post-vendita e di assistenza è stata molto proficua. Il fornitore ha messo a disposizione tecnici competenti e preparati, che si sono occupati di svolgere dei training molto accurati sull’utilizzo del sistema, dedicando il tempo adeguato anche alla formazione degli operatori. Conclude Sabia: Il servizio di assistenza remoto nella fase post installazione si è rivelato fondamentale, molto efficace ed efficiente. I tecnici si possono collegare in remoto al sistema riuscendo ad effettuare tutte le verifiche necessarie in tempi brevissimi. Inoltre, dal punto di vista delle componentistiche, abbiamo avuto dimostrazione che la scelta è di altissimo livello. Il MDX è un'attrezzatura costruita secondo gli standard più rigorosi, insomma, siamo pienamente soddisfatti. 

www.ntg.it

 

 

L'innovazione di Print4All raccontata dagli Ambassador

L'innovazione di Print4All raccontata dagli Ambassador - Flexo Digital & Packaging 2000

 

Intrigante, irrinunciabile, generatrice di nuove idee: così la nuova manifestazione si propone al mercato

 

 

Milano, agosto 2017 - Print4All non è solo il nuovo progetto espositivo che debutterà dal 29 maggio al 1 giugno 2018 a Fiera Milano, ma una “palestra” di innovazione per le aziende e una occasione per tutti gli operatori per scoprire le nuove soluzioni per il printing commerciale e industriale, il converting, il package printing e il labelling.

Una palestra, quella di Print4All, che ha anche i suoi coach: sono gli Ambassador, uomini di azienda che hanno scelto di sostenere la manifestazione e contribuire alla realizzazione del progetto garantendone la concretezza e uno stretto legame con il mercato: Alberto Palaveri, R&D Director e Membro del Board Sacchital per l’area CONVERFLEX; Joseph Marsanasco, Direttore Innovazione Tecnologica di Rotolito Lombarda e Direttore Generale di Nava Press per GRAFITALIA e Alberto Masserdotti, Amministratore di Gruppo Masserdotti e Domino Sistemi, è infine l’Ambassador del mondo INPRINTING.

A loro Print4All ha chiesto di dare una visione sul progetto espositivo, con lo spirito critico e propositivo di chi punta alla qualità e alla vera innovazione.

1 - Recentemente ha accettato l'incarico di Ambassador di Print4All. Cosa l’ha colpita in particolare del progetto? Quale valore aggiunto Print4All può offrire, secondo lei, al mondo del printing?

ALBERTO PALAVERI: Quando mi hanno offerto di diventare Ambassador di Print4All ho subito pensato che questa nuova manifestazione potesse davvero essere una opportunità molto interessante per il nostro settore, in particolare quello di cui si occupa la mia azienda che è il Converting. Si può cambiare paradigma: valorizzare il packaging con l’utilizzo di tecnologie di stampa innovative e diversificate. Finalmente si possono conoscere  e si può investire in macchine e soluzioni applicative capaci di rispondere alle caratteristiche dell’imballaggio richieste dai brand-owner e dal cliente finale.

ALBERTO MASSERDOTTI: Quello che mi ha intrigato del progetto Print4All quando ne ho sentito parlare per la prima volta è l’idea portante della manifestazione, ovvero la possibilità di fare networking e trovare, in un unico luogo, riuniti, tutti i diversi protagonisti della filiera. Raggruppare in tre giorni manifestazioni diverse ma con medesime sfaccettature consentirà di portare in Fiera Milano una significativa massa critica interessata a sviluppare sinergie costruttive e farà di Print4All un evento unico nel suo genere che in Italia mancava.

JOSEPH MARSANASCO: Viviamo in un mondo ed in una società in profondo cambiamento; cadono i confini, si sgretolano le certezze, tutto è messo in discussione… soprattutto il modo di pensare e di organizzare la nostra esistenza e, di conseguenza, la nostra professione. Questo rimescolamento di carte può generare in noi smarrimento oppure stimolo al cambiamento. Ecco vedo Print4All proprio così, con queste due facce, il coacervo disordinato di concetti nel quale perdersi oppure l’aggregato degli elementi distintivi da cui plasmare nuove idee. Il messaggio vincente di Print4All è proprio questo: generare curiosità, inventiva ed interscambio di esperienze al fine di creare nuove opportunità e nuovi progetti. 

 2 - Lei ricopre un  ruolo manageriale in una azienda che ha un posizionamento importante nel settore del printing. Da uomo di impresa, quali sono i benefici che Print4All può portare alle imprese in generale e a quelle italiane in particolare?

ALBERTO PALAVERI: Il mercato italiano è un importante punto di riferimento per tutta una serie di Paesi, in particolare quelli che si affacciano sul Mediterraneo. Penso quindi che Print4All sia un appuntamento irrinunciabile per le aziende che vogliono espandere i confini del proprio business ed entrare in contatto con buyer provenienti dall’estero, oltre che con quelli italiani, che magari sono più facili da raggiungere. Non essere presenti a Print4All vuol dire non avere la giusta visibilità e perdere interessanti opportunità di crescita. Inoltre non dimentichiamo l’importanza di fare parte di The Innovation Alliance che, mettendo insieme diverse manifestazioni complementari tra loro, consentirà di sfruttare il concetto di filiera con conseguenti benefici per tutto il mercato.

ALBERTO MASSERDOTTI: Partecipare ad un evento organizzato così come stiamo immaginando Print4All vuol dire per un’azienda entrare a far parte di un carosello di esperienze: il visitatore trae beneficio dalla presenza dell’intera filiera produttiva, risparmia tempo perché in un’unica giornata può avere visibilità sui diversi aspetti del settore, confrontare tecnologie diverse, dare vita a nuove idee, ed è più concentrato e quindi meglio predisposto nei confronti del processo decisionale di acquisto. E un visitatore contento equivale ad un’azienda contenta.

JOSEPH MARSANASCO: Io vivo intensamente la realtà e lo spirito della fabbrica. Posso affermare che sempre di più le nostre imprese sono delle Print4All quotidiane: nuovi processi, nuovi prodotti, nuovi materiali, nuove esigenze, nuove tecnologie... Mi piace quindi ribaltare la risposta: non essere a Print4All vuole dire non accettare la sfida del cambiamento e della diversificazione, non essere a Print4All vuol dire non partecipare al positivo interscambio di idee, non essere a Print4All vuol dire non mettersi in gioco!

3 - E parlando invece dal punto di vista dei visitatori. Ci dà tre motivi per cui visitare la manifestazione dovrebbe essere un must per ogni operatore della filiera, siano stampatori, brand owner o creativi?

ALBERTO PALAVERI: Il mercato della stampa, anche grazie al digitale, si evolve ormai molto rapidamente. Vedere riunite, nello stesso luogo, e a portata di mano, tutte le innovazioni del settore, potendo cogliere le possibili integrazioni tra le diverse tecnologie per dare vita a prodotti sempre più innovativi, è decisamente una opportunità unica che Print4All offre ai suoi visitatori.

Ne consegue una maggiore propensione alla contaminazione tra i comparti e quindi maggiori possibilità di crescita per l’intero mercato.

Infine una vetrina come Print4All può fornire una fotografia precisa e dettagliata di un mercato che non ha nulla da invidiare ad altri Paesi in termini tecnologici, qualitativi e di creatività, caratteristica che d’altra parte ci contraddistingue sempre.

ALBERTO MASSERDOTTI: Mi piace pensare a Print4All come una fucina creativa il cui pubblico sarà formato da chi compra tecnologie e poi rivenderle, ma anche da una componente nuova, ovvero chi si occupa di comunicazione, siano essi agenzie, creativi, designer. Ecco. Per questi attori una manifestazione come Print4All rappresenta un’occasione che mancava. Un momento fondamentale dove conoscere nuove tecnologie, capire come possono portare valore al proprio lavoro, approfondire tematiche tecniche in modo da poter dialogare meglio e in modo più efficace con i fornitori con evidenti vantaggi per entrambi perché un cliente “ben informato” fa risparmiare tempo.

JOSEPH MARSANASCO: Se si vuole veramente capire la complessità del cambiamento si deve per forza essere presente a momenti quali Print4All; se poi si cerca di dare ordine a questi stimoli Print4All, è il luogo adatto affinché gli stessi si trasformino in spunti creativi; il terzo motivo non mi viene in mente ma lo scoprirò partecipando a Print4All: come spesso capita, la realtà ci stupisce e supera il nostro pensiero!

 http://www.print4all.it/